linee guida

La definizione di social street può essere alquanto soggettiva e non abbiamo la presunzione di fornire noi l’unica esatta. Vi possiamo però dire cosa significa social street per noi; se anche voi condividete la nostra filosofia, saremo ben lieti di ospitare il link del vostro gruppo facebook.

  1. L’obiettivo primario è quello di socializzare con persone del vicinato per venire incontro a singole necessità quotidiane, aiuto concreto, condivisione di attività, scambio di pareri, opinioni….le possibilità sono infinite.
  2. Non devono esserci finalità di lucro ma solo finalità sociali
  3. Il social street non porta avanti nessuna visione politica, religiosa, ideologica di alcun tipo, raggruppa le persone con l’unico criterio della vicinanza fra residenti nell’area
  4. Una volta che avete avviato il vostro gruppo facebook lo potete segnalare a info@socialstreet.it Noi vi contatteremo, verificheremo che gli obiettivi siano quelli di utilità sociale e procederemo ad inserirvi nel portale “social street”

 

COME NOI DI VIA FONDAZZA ABBIAMO AVVIATO LA NOSTRA “SOCIAL STREET”

linee1
creare un gruppo chiuso facebook
linee2
pubblicizzare il gruppo
linee3
dal virtuale al reale

Passo 1 : CREARE UN GRUPPO CHIUSO FACEBOOK

La prima cosa da fare è creare un gruppo chiuso utilizzando il proprio profilo facebook. Per essere trovati dal motore di ricerca di Facebook è necessario che il nome del gruppo sia nel formato:
Residenti in nome via (oppure piazza, quartiere, etc) – nome città – social street.
Il gruppo è consigliabile sia chiuso per tutelare la privacy delle persone che ne entreranno a far parte. Le impostazioni della privacy possono essere gestite dal fondatore che può decidere o meno se autorizzare tutti i post in automatico o se volerli moderare e autorizzare ma si sconsiglia questa seconda ipotesi perché lo spirito del social street non prevede l’idea del “capo”. Il fondatore è un po’ il moderatore che indirizza le proposte e le idee del gruppo ma non è il leader assoluto. Il Social Street cerca di essere il più democratico possibile, la condivisione sta alla base di questa tendenza. Ovviamente determinate decisioni devono essere prese in modo snello e veloce e la condivisione totale rende difficile a volte ottenere questo risultato. Per questo, si consiglia di creare una sorta di “cda” , un gruppo formato dal creatore del gruppo e da altre quattro o cinque persone. Visto che Facebook è l’elemento fondamentale del Social Street, il fondatore del gruppo chiuso potrà aprire chat private con il “cda” per prendere decisioni in tempi brevi. E’ probabile che alcuni membri del gruppo entrino per fare pubblicità propria, sarà il fondatore a decidere se quel tipo di pubblicità è spamming (e quindi l’utente verrà rimosso) oppure se è una pubblicità che può essere utile a tutti i membri del gruppo.

Nel momento della creazione è possibile che non si conosca assolutamente nessuno della strada; non è un problema, c’è sempre tempo per formare un cda, l’importante è partire.

Passo 2 : PUBBLICIZZARE IL GRUPPO

Una volta creato il gruppo su Facebook lo si pubblicizza con una locandina, basta un foglio A4 nel quale si indica la nascita del gruppo, l’obiettivo della socialità ed il link, per esempio “Residenti in Via Fondazza – Bologna”. Basta fare qualche fotocopia e attaccare la locandina nei posti più visibili possibili e “legali” Si possono mettere ad esempio nelle buche delle lettere dei condomini, sotto le porte o portoni delle case, potete illustrare l’idea a qualche attività commerciale della vostra strada che potrà esporre le vostra locandina (ad esempio come la nostra qui sotto!)
fotoinizio

Non dovete avere grandi obiettivi. Il successo del social street non si misura in base al numero dei membri del gruppo, anzi, paradossalmente abbiamo sperimentato che i gruppi più piccoli funzionano meglio perché c’è maggiore interazione e conoscenza reciproca. Potete a questo punto coinvolgere anche le attività commerciali della strada e proporre scambi vantaggiosi per entrambe le parti (maggiori sconti per i residenti, più clienti per l’attività commerciale).

application_edit scarica, compila, stampa e distribuisci il nostro template

Passo 3 : GESTIONE DEL GRUPPO

Il gruppo va un minimo alimentato di contenuti ed idee. L’idea è quella che il gruppo si auto alimenti ma difficilmente questo avviene nella realtà. Il fondatore o i membri del cda devono cercare di tenere “vivo” il gruppo anche con piccole cose. Per esempio il gruppo Residenti di Via Fondazza a Bologna ha creato degli album fotografici per condividere le foto dei terrazzi interni delle case , normalmente non visibili dalla strada. Sono stati creati album fotografici per “scambiare oggetti che non si usano più”, questi sono solo esempi, le possibilità sono tante, come ad esempio creare hashtag della propria strada su Instagram e caricare delle foto, per Via Fondazza per esempio è #fondazziani

Ricordatevi che il Social Street non deve diventare un lavoro per nessuno, non deve essere un impegno eccessivo ma un piacere. Facebook consente di interagire con gli altri in qualunque momento, l’importante è condividere con gli altri le proprie esperienze, le proprie necessità o altro, perché la condivisione può portare a sua volta la creazione di “sottogruppi” che hanno affinità. Siete musicisti? Con il social street potrete scoprire se nella vostra strada esistono altre persone che condividono la vostra passione musicale.

Quando sarete riusciti a creare un gruppo anche di 30 persone che non si conoscono fra loro ma abitano nella stessa strada e che attraverso il gruppo riusciranno a risolvere problematiche o piccole necessità e magari anche a far nascere amicizie, bene, potrete dire che il vostro social street ha avuto successo.

Passo 4 : DAL VIRTUALE AL REALE

La parte più interessante del Social Street è che nasce sul virtuale perché fisicamente non conoscete le persone che abitano vicino a voi, ma potete trasformare questi contatti dal virtuale al reale. All’interno del gruppo Facebook è possibile creare eventi. Cosa aspettate allora a conoscere di persona i vostri 30 contatti? Non servono spazi pubblici o sale da affittare, esistono le piazze, i giardini o le case delle persone. Ricordate che per portare avanti il Social Street non servono investimenti finanziari, serve la volontà di interagire con i propri vicini di casa.

84 comments

  1. 16 novembre 2013 alle 8:14

    Buongiorno, vorrei entrare a far parte del portale Social Street. Vivo a Rho (Mi) e da pochissimo è nata qui sul nostro territorio la “Casa delle Donne”. Siamo 7 associazioni diverse per fini ma la nostra “Quello che le donne non dicono” rispecchia perfettamente i valori condivisi.
    Grazie per l’elentuale contatto.
    Paola (348-3540.422)

    • filippo
      filippo
      16 novembre 2013 alle 10:08

      Cara Paola,
      Grazie per averci contattato.
      Devo chiedere scusa ma dalla sua mail non ci e’ chiara la sua richiesta. Nel sito vengono registrati quei gruppi di strade che appunto si strutturano per perseguire gli scopi Socialstreet. Per ora non abbiamo preso in considerazione l’inserimento di altre associazioni strutturate diversamente. Sarebbe comunque interessante discuterne più’ approfonditamente. Da parte mia le assicuro che affronteremo il problema nel nostro gruppo.
      Cordiali saluti e grazie ancora.

      • 4 dicembre 2013 alle 23:58

        Ciao a tutti! Io sono di Rimini e mi occupo di una Fondazione che gestisce comunità educative per minori e altri progetti per adolescenti e giovani…pensavo che sarebbe bello creare una social street nei quartieri dove ci sono le nostre case per far conoscere le nostre attività e aiutare i nostri ragazzi a socializzare! Voi cosa ne pensate? Un caro saluto e complimenti! Silvia

        • filippo
          filippo
          5 dicembre 2013 alle 11:11

          ciao Silvia
          pensiamo che sarebbe un’ottima idea.
          Creare aggregazione per giovani e bambini è proprio la ragione per la quale è nata socialstreet!
          Trovi tutte le info nella pagina “linee guida”, facci sapere come va.

  2. carlo grilli
    18 novembre 2013 alle 17:14

    ciao ragazzi, noto con piacere che voi siete strutturati.
    noi siamo di Trieste e nella splendida piazzetta dell’Arco di Riccardo, abbiamo iniziato a incontrarci ed e’ gia da tre anni che il gruppo funziona.
    la positività e’ contagiosa !!!!

    • filippo
      filippo
      18 novembre 2013 alle 18:03

      ciao Carlo
      grazie per il tuo supporto e splendida Trieste!
      Dal momento che siete realtà consolidata è probabile che abbiate molte cose da insegnarci.
      Come vi incontrate? Quale strumento utilizzate per comunicare?

  3. 28 novembre 2013 alle 22:21

    ciao è possibile aggiugere al menu di bologna il gruppo FB “Residenti in via del Borgo di San Pietro – Bologna Socialstreet” ? grazie mille

    • filippo
      filippo
      29 novembre 2013 alle 9:40

      ciao Letizia
      grazie per il tuo messaggio e complimenti per il tuo gruppo, che a breve inseriremo nel nostro elenco.

  4. Micaela Bonavia
    1 dicembre 2013 alle 8:33

    Ma posso entrare nel gruppo anche se sto in piazza Carducci ?
    Da quando non ci sono più i negozi di alimentari dove si facevamo chiacchiere con tutti e si sapeva tutto di tutti( come mi manca la lattaia Wanda!) ora non so neanche chi vive accanto a me
    Grazie
    Micaela

  5. Giorgio
    3 dicembre 2013 alle 10:17

    Che bravi! Q
    uesto è lo spirito giusto per riprendere le città, le relazioni fra le persone, il NON distorto uso dei social network.

    Un progetto veramente sano, etico e concreto!

    • filippo
      filippo
      3 dicembre 2013 alle 11:35

      Grazie Giorgio!

  6. 4 dicembre 2013 alle 8:26

    oggi inizia il percorso della creazione di una social street “Via Barbaroux – Torino”.
    io abito alla fine della strada, una mia amica dall’altro capo, e saremo i fondatori. Oggi pomeriggio creeremo il gruppo facebook ed imposteremo il volantino.
    Sono curiosa di vedere che succede, mi permetterò di sottoporvi il volantino prima di distribuirlo e mi farebbe molto piacere se qualcuno dei fondatori di socialstreet facesse poi parte del nostro gruppo chiuso, a titolo onorifico e per dare consigli.
    grazie!

    • filippo
      filippo
      4 dicembre 2013 alle 11:05

      ciao Silvia,
      complimenti per la nuova social street, da quello che mi risulta la prima a Torino!
      Manda il volantino e segnala a socialstreetnetwork@socialstreet.it il link del tuo gruppo facebook e uno di noi sarà lieto di entrare per portare un po’ di esperienza, ma anche per riceverla.
      ciao
      Filippo

      • 6 dicembre 2013 alle 8:38

        mo ragassi,
        qui siamo già in 4 senza mettere i volantini
        Ho mandato il volantino all’indirizzo che avete detto, vorrei scrivere giusto l’indirizzo di facebook del gruppo sul volantino
        e poi via con la distribuzione!
        attendo vostro commento

        • 'a
          7 dicembre 2013 alle 15:31

          Silvia, ci fai sapere come va in via barbaroux? ci sto pensando per piazza santa giulia (e dintorni…)

  7. Francesca
    4 dicembre 2013 alle 14:46

    Ho appena creato il gruppo dei residenti di via
    gb morgagni a milano… Ora provo a prendere coraggio e mettere le locandine….!

    • filippo
      filippo
      4 dicembre 2013 alle 14:57

      ciao Francesca
      brava!!!
      il passaparola farà il resto…
      aggiornaci presto

  8. Michelle
    6 dicembre 2013 alle 0:20

    Veramente grandi!!!! E’ una idea meravigliosa, chissà che un giorno riesca a portarla anche qui dove abito io. Un abbraccio cosmico

    • filippo
      filippo
      6 dicembre 2013 alle 1:38

      ciao Michelle
      grazie!
      è molto più semplice di quello che pensi…

  9. Laura
    7 dicembre 2013 alle 11:32

    E’ un’iniziativa bellissima! Un pò di tempo fa cercavo delle banche del tempo nella mia zona ma senza risultati… e questa mi sembra un’ottima alternativa che consente di mettersi all’opera in prima persona! Filippo, avrei bisogno di un tuo consiglio: vivo in un paese di 10000 persone, secondo te in alternativa alla Social Street potrei creare una Social City ? Ovvero una comunità che provi ad aggregare tutti gli abitanti del paese e non solo quelli residenti nella mia strada? Troppo dispersivo? Grazie e ancora congratulazioni!!!

    • filippo
      filippo
      7 dicembre 2013 alle 12:23

      ciao Laura
      intanto grazie dei complimenti!
      ricambieremo volentieri quando inauguerarai il tuo gruppo 😉

      Capisco perfettamente la tua esigenza, ma un paese di 10000 persone è un signore paese e forse creare una social city
      potrebbe risultare un po’, come dici anche tu, dispersivo e perdere la sua funzione che è strettamente locale.
      Se la tua strada è piccola perchè intanto non provi con il nome di un quartiere? Oppure potresti inventare una
      caratterizzazione per identificarlo (es: nord, lato fiume, zona stadio…).
      Questi sono solo i miei consigli personali e quindi sentiti libera di procedere come preferisci.
      Segnalaci il gruppo facebook quando lo avrai creato e provvederemo ad inserirlo nel nostro database.

      A presto
      Filippo

  10. Claudio
    8 dicembre 2013 alle 22:50

    L’iniziativa è molto interessante e utilissima.

    • filippo
      filippo
      9 dicembre 2013 alle 10:01

      Grazie!
      :)

  11. Claudio
    8 dicembre 2013 alle 22:52

    dalla bella e suggestiva Bologna.

  12. Salvo Incatasciato
    11 dicembre 2013 alle 13:24

    Salve, vorrei creare “Corso Gelone e dintorni – Siracusa Social street, e mi chiedevo dove poter prendere il logo con la trasparenza per apporlo alla foto…

    • filippo
      filippo
      11 dicembre 2013 alle 13:58

      ciao Salvo
      se mi mandi l’immagine cover del gruppo facebook (851*315pixel) a web@socialstreet.it e il nome delle strada ti mando il file montato alla tua mail

  13. Mauro
    16 dicembre 2013 alle 14:04

    Salve intanto complimenti per l’iniziativa che è bellissima!!!!!!!! L’ho scoperta adesso al TG della Rai….. Volevo sapere se c’è anche a Roma e se non ci fosse come potrei creare io una Social Street.

    • filippo
      filippo
      16 dicembre 2013 alle 15:49

      ciao Mauro
      grazie per i tuoi complimenti, a Roma ci sono già 3 social street!
      trovi tutte le info per creare la tua nella pagina “linee guida”

      comunicaci poi a socialstreetnetwork@socialstreet.it il link al gruppo facebook che avrai creato e lo aggiungeremo al nostro elenco
      a presto!

  14. christina
    17 dicembre 2013 alle 21:04

    salve e complimenti. io mi trasferiro’ presto e voglio iniziare una social street. Ho una domanda tecnicamente parlando su facebook dove c’e’ scritto ‘create group’, io clicco li’, poi c’e’ scritto inserire nome del gruppo, e io inserisco per es ‘residenti in via puccini-viareggio-social street’ , poi pero’ c’e’ scritto ‘Membri’: ‘chi vuoi aggiungere al gruppo?’, cosa inserisco li’??? poi per quanto riguarda la privacy clicco chiuso, e poi clicco create.

    grazie tante, penso che queste social street sono l’inizio di una bella rivoluzione sociale, per me il futuro e’ rappresentato da piccole comunita’ autogestite…!
    ciao
    christina

    • filippo
      filippo
      17 dicembre 2013 alle 22:57

      ciao Christina
      hai fatto tutto bene!
      il prossimo passo è quello di divulgare il nuovo gruppo
      noi abbiamo utilizzato dei volantini ed è stato un successo

      trovi tutte le info nella pagina linee guida
      quando vuoi segnalaci il link al gruppo e lo inseriremo nel nostro elenco

  15. 18 dicembre 2013 alle 0:30

    Ciao, sono un appassionato di web-marketing e social media ed ho seguito fin da subito la vostra idea che trovo molto social e quindi molto attuale e funzionante. Mi chiedo: perchè parlate di grupp ofacebook e non di pagina facebook? Non funziona meglio la seconda ipotesi? Attendo vs parere, grazie. Andrea Baldo – founder Enjoy Web Academy

    • filippo
      filippo
      18 dicembre 2013 alle 11:04

      ciao Andrea
      consigliamo di creare un gruppo perché la nostra esperienza è iniziata da un gruppo
      ci sono vantaggi particolari nell’utilizzare invece una pagina?

  16. christina
    18 dicembre 2013 alle 12:45

    grazie filippo ma cosa inserisco dove dice ‘membri: chi vuoi inserire al gruppo?’ dato che saranno tutte persone che ancora non conosco, non amici miei gia’ esistenti su facebook
    grazie
    christina

  17. Annamaria
    19 dicembre 2013 alle 9:42

    Ciao a tutti! Sono di Salerno e io e un mio amico siamo seriamente interessati a promuovere la vostra iniziativa geniale anche qui! ho letto per bene le linee guida, e stiamo già provvedendo a creare il gruppo. Una volta creato come farà a rientrare nel social street italy?grazie mille Annamaria

    • filippo
      filippo
      19 dicembre 2013 alle 9:46

      ciao Annamaria
      complimenti per la tua iniziativa!

      segnala a socialstreetnetwork@socialstreet.it il link del gruppo facebook che hai creato e
      provvederemo entro breve ad inserirlo nel nostro elenco
      a presto!

  18. Riccardo
    29 dicembre 2013 alle 20:13

    Ciao, ci stiamo provando anche a Venezia ma, non essendoci vie, lo abbiamo allargato al sestiere di Cannaregio… https://www.facebook.com/groups/681998111831399/

    • filippo
      filippo
      4 gennaio 2014 alle 18:23

      ciao Riccardo,
      aggiunto sestiere Canareggio
      complimenti per il vostro gruppo!

  19. Sabrina Mastrandrea
    1 gennaio 2014 alle 19:20

    Salve ho creato un gruppo https://www.facebook.com/groups/parcorisanamentobrindisi/.
    Vogliamo aderire al social street.
    La nostra via è Viale Belgio 21, ma a Brindisi il nostro complesso residenziale che ospita 160 famiglie circa, è comunemente chiamato “parco Risanamento” – E’ possibile entrare nel circuito ?

    • filippo
      filippo
      4 gennaio 2014 alle 18:23

      ciao Sabrina
      ho aggiunto il vostro gruppo al nostro database
      complimenti per la vostra iniziativa!

  20. […] Sono molte le “social street” italiane: basta dare un’occhiata su Facebook e Internet per trovarle. Altre stanno nascendo e si stanno organizzando. Segnaliamo che  gruppo di Via Fondazza mette a disposizione le Linee guida per fondare una social street. […]

  21. Alessia!
    15 gennaio 2014 alle 21:08

    Salve a tutti! Ho creato un gruppo di residenti in Via Ranzani/Porta S. Donato, è possibile aggiungerlo all’elenco soprastante?

    • filippo
      filippo
      15 gennaio 2014 alle 23:01

      ciao Alessia e complimenti!
      se mi fornisci il link al tuo gruppo facebook lo aggiungo al nostro elenco

      grazie

  22. 19 gennaio 2014 alle 0:06

    Anche noi ci proviamo a Milano in via Bixio. Il gruppo l’abbiamo creato tempo fa https://www.facebook.com/groups/via.bixio.milano/ Grazie per l’ispirazione i suggerimenti e tutte le idee che ci date.

    • filippo
      filippo
      19 gennaio 2014 alle 17:28

      ciao Nito!
      e complimenti. Ho aggiunto il tuo gruppo al nostro database.

  23. 20 gennaio 2014 alle 10:22

    Ciao. Vi seguiamo da quando c’è stata la prima notizia. La nostra opera sul territorio da 4 anni ma le notizie le ppuoi trovare sul nostro sito. E’ da un anno che lavoriamo assieme ad altre associazioni territoriali e da un anno stiamo progettando un punto di incontro per il territorio che inaugureremo a brevissimo. Sarebbe interessante incontrarci. Leggi il nostro manifesto programmatico nel sito e dicci cosa ne pensi. Ciao ed ancora un grande BRAVI!

  24. Paolo De Fraia
    20 gennaio 2014 alle 10:29

    Dimenticavo… La nostra Associazione è “Amici del Quartiere Porto Saragozza … dove io vivo”

  25. salvatore
    27 gennaio 2014 alle 23:22

    Ciao non capisco cosa si intende che il “fondatore può decidere o meno se autorizzare tutti i post in automatico o se volerli moderare e autorizzare ma si sconsiglia questa seconda ipotesi perché lo spirito del social street non prevede l’idea del “capo”. Potreste spiegare meglio questo concetto. Grazie Salvatore

    • federico
      28 gennaio 2014 alle 10:01

      Ciao Salvatore, significa che quando crei il gruppo hai la possibilità di autorizzare in automatico i post di chiunque o che sia tua ad autorizzarli. Se il gruppo è “disciplinato” e non devi moderare troppo (evitando spamming o altro..) consiglio di lasciare la possibilità a tutti di scrivere se invece devi continuamente moderare puoi scegliere l’altra opzione

      • salvatore
        29 gennaio 2014 alle 22:12

        Grazie per la risposta Federico. Un’altra domanda: essendo il gruppo chiuso bisogna inoltrare la richiesta di iscrizione cliccando l’apposito pulsante sulla pagina facebook. Dopo cosa fate? Iscrivete direttamente chi ne fa richiesta ho mettete un minimo di filtro? Per esempio scrivendo e chiedendo se abitano nella via? Grazie ancora per una risposta. Salvatore

  26. MAURO
    1 febbraio 2014 alle 19:00

    Ciao. Vorrei sapere se qualcuno ha già sperimentato questa cosa anche in realtà di piccolo paese.

  27. christina
    2 febbraio 2014 alle 16:37

    scusa tanto, ma ho difficolta a capire come fare in pratica il gruppo su facebook: quando vado per creare il gruppo a numero chiuso viene anche richiesto di compilare obbligatoriamente i membri che voglio aggiungere al gruppo, ma io non conosco nessuno degli abitanti di questa strada, nessuno e’ mio amico su facebook di questa strada, e se non compilo questo campo non posso fare il gruppo! forse puoi farlo tu per me se ti dico tutti i dati? RESIDENTI IN VIA PUCCINI, VIAREGGIO. Il mio nome su facebook e’: ‘christina la torre’. Grazie infinite

  28. CHRISTINA
    5 febbraio 2014 alle 21:22

    ho gia’ mandato un messaggio qua’ perche’ ho difficolta’ a creare il gruppo perche viene richiesto chi voglio aggiungere al gruppo e non conoscendo nessuno della strada in questione e non sono amici miei su facebook ancora, non posso procedere a creare il gruppo.non so se mi capisci? puoi farlo tu per me? grazie tante,christina

  29. ivano
    17 febbraio 2014 alle 21:20

    Ciao ragazzi, ho un dubbio. Perchè consigliate di organizzare un gruppo chiuso? Se l obiettivo è socializzare, avere un gruppo aperto permetterebbe un effetto virale di coinvolgimento anche di altre persone che potrebbero scoprire il gruppo da fb.

  30. agnese
    22 febbraio 2014 alle 10:16

    ciao, sto provando con mio marito ad aprire una social street un pò allargata, col nome del rione dove viviamo, a padova….fateci un in bocca al lupo vi faremo sapere

    • filippo
      filippo
      24 febbraio 2014 alle 13:00

      in bocca al lupo!

  31. licio
    22 marzo 2014 alle 19:18

    Ciao, vorrei un chiarimento, per creare il gruppo parto dal mio profilo su face, oppure da un iscrizione ex-novo?
    Buona giornata

    • filippo
      filippo
      24 marzo 2014 alle 10:03

      ciao Licio
      parti dal tuo profilo
      clicchi su “groups” e poi su “create group”

  32. Paola
    8 aprile 2014 alle 23:29

    Nasce questa sera la Social Street di Piazza Bolivar a Milano!!!
    Ho creato il gruppo facebook. Cosa dobbiamo fare per comparire nell’elenco delle social street di Milano?

    • filippo
      filippo
      10 aprile 2014 alle 13:10

      ciao Paola
      il vostro gruppo sarà aggiunto il prima possibile

      a presto!

  33. 27 aprile 2014 alle 11:29

    Ciao ho letto l’articolo sul social Street ho creato immediatamente la pagina invitando residenti ed ex residenti che hanno i loro anziani genitori che vivono qui..mi farebbe piacere essere inseriti ne sito so per esperienza che fare rete è gia un successo condiviso… Grazie

  34. Antonella
    12 maggio 2014 alle 18:28

    Buona sera… una soluzione per paesi di piccole dimensioni ?! grazie e..HappySocialStreet!

  35. sabina galvani
    29 maggio 2014 alle 21:09

    Abito a roma in via barnaba oriani60 chi potrei contattare?grazie

  36. valter
    18 giugno 2014 alle 16:51

    complimenti ragazzi, mi attiverò presso il mio vicinato; nel frattempo volevo segnalarvi il gruppo che ho creato su FB “Rendo il Favore”: la ritengo un’iniziativa solidale allargata; molto utopistica ma anche andare sulla Luna non è stato semplice: basta iniziare; mi farebbe piacere una vostra segnalazione o commenti. ciao

  37. Manuela
    26 giugno 2014 alle 13:36

    Ciao Filippo, ho saputo della vostra iniziativa e vorrei creare un gruppo in Via Alessandria a Roma. Procedo con le vostre linee guida… Fatemi un in bocca al lupo!

    • filippo
      filippo
      30 giugno 2014 alle 10:52

      In bocca al lupo!!!

  38. Cianna
    10 luglio 2014 alle 22:14

    Ciao Filippo, faccio parte del gruppo Sei dell’Alberone se… Nato per gioco ed oggi organizzatore di tantissimi eventi nel quartiere… Posso dire con certezza anche ad altri utenti che sono curiosi, che il format funziona e permette un’ottima socializzazione :) :)

    • filippo
      filippo
      10 luglio 2014 alle 22:26

      Bravi!

  39. Alan
    20 agosto 2014 alle 14:19

    Salve, vorrei creare Social Street a Milazzo (ME). Cosa devo fare? Serve costituire un comitato, associazione? Va bene solo il gruppo su FB? E poi avrei tante domande su come poter gestire i rapporti per esempio se i residenti di un quartiere decidessero di occuparsi del verde o di aiutare gli anziani, bambini o raccogliere le cartacce…a presto..grazie

  40. Valentina
    6 settembre 2014 alle 15:28

    Ciao abito a Bologna in via Bezzecca e più che una social street mi piacerebbe creare un social park!!!
    Ho due bimbe e frequento i giardini del Gallia da 8 anni!!!
    Sto assistendo al lento degrado del parco mi piacerebbe creare un social groupe di questi giardinetti per restituire un po’ di decoro, organizzare merende collettive, proporre di sostituire i giochi ormai tutti danneggiati e soprattutto vigilare sulla sicurezza dei bambini.
    Credo che creando un gruppo che parta da Facebook possa dare l’opportunità ai nuovi fruitori del parco, soprattutto mamme e bambini di conoscersi e socializzare e progettare delle migliorie per il parco, come ad esempio un orto!!!
    Vorrei chiamarlo social park Gallia-Bologna
    Che ne dire???

    • filippo
      filippo
      9 settembre 2014 alle 9:30

      E’ una splendida idea!
      Tienici aggiornati

  41. Paola Tarullo
    17 ottobre 2014 alle 17:02

    Ciao,vorrei segnalare la nascita della social street “residenti in via Materdomini-Brindisi-Social street” e chiedere di aggiungerla all’elenco.Grazie di tutto!
    https://www.facebook.com/groups/730842403651050/

  42. 18 ottobre 2014 alle 12:49

    ciao, nel nostro paese sono nati un bel pò di bambini quest’anno, tra cui il mio e si è pensato di fare una social street dei nati qui nel 2014, per scambiarci idee, consigli e far socializzare i piccoli che probabilmente andranno tutti a scuola insieme, vorrei aggiungere il nostro indirizzo alla rete nazionale, ci date riscontro? grazie1000
    corrado
    questo è l’indirizzo del nostro gruppo:
    https://www.facebook.com/groups/1580072902212085/

  43. gaia
    12 novembre 2014 alle 19:47

    Ciao! Volevo comunicarvi che é nata una nuova social street a Trento, l’abbiamo chiamata: “Residenti in via san pio X e dintorni”. In tre settimane abbiamo raggiunto 170 iscritti, molte le idee in campo e bella la partecipazione.
    Grazie davvero a chi ha avuto l’idea di questa iniziativa, siete stati geniali!! Un grazie davvero

    Questo link del nostro gruppo: https://www.facebook.com/groups/743400392361709/

  44. 13 novembre 2014 alle 19:15

    Ciao, qui in Via Filzi a Reggio Emilia siamo in attesa di sapere se siamo abbastanza Social Street, il link al nostro gruppo è

    https://www.facebook.com/groups/comitatoviafabiofilzi/

    Per documentare e tenere traccia delle attività, abbiamo anche il sito (under construction, ma già con qualcosa)

    https://fabiofilzire.wordpress.com

    Fateci sapere, a presto

    annarita

  45. 21 novembre 2014 alle 7:00

    Ciao :-)
    Abito in una piccola via che insieme ad altre due circonda una scuola con parchetto, e ho pensato che nel nostro caso più che una social street ci sarebbe stato bene un … social isolato! Ho creato da qualche giorno il gruppo FB, ho invitato i conoscenti che abitavano qui e loro ne hanno invitato qualcun’altro… siamo a una trentina -scarsa- di iscritti e la cosa si è un po’ bloccata :-( Speravo partisse di più il passaparola ma vabbè, nei prox giorni farò i volantini…
    Ma soprattutto, ora che il gruppo c’è non so bene come farlo… ‘partire’, ci ho postato qualche articolo/video infornmativo, per fare capire cosa si sraebbe potuto realizzare… ma mi sembra poco …partecipato! Come posso fare per farlo vivere un po’? Posso chiedere anch’io l’iscrizione al nostro gruppo di qualche vecchia guardia per aiutarci con un po’ di consigli/esperienza? :-)
    Grazie, Sara
    ah, il ns gruppo è qui: https://www.facebook.com/groups/403976629750939/

    Grazie ancora :-)

  46. Gianluca
    29 marzo 2015 alle 22:47

    Ciao ho creato il gruppo su fb social street Tuscolano

  47. Silvia Romano
    7 maggio 2015 alle 12:26

    Ciao a tutti!
    complimenti per tutto quello che fate, vi seguo da un po’ e ho trovato il coraggio di buttarmi in questo progetto, abito in un piccolo paesino in provincia di Monza e sto cercando consensi per creare il gruppo facebook e partire! vediamo cosa succede! vi terrò aggiornati

  48. 24 maggio 2015 alle 11:49

    Ciao, dopo la Tedx pisana di ieri, entusiasti all’idea, mio marito e io abbiamo avviato un gruppo fb per una social street del nostro quartiere. Questo è il link: https://www.facebook.com/groups/967223759976475/
    Vi va di aggiungerla al vostro elenco?
    Un saluto e buona domenica! Sabrina

  49. Emiliano
    25 maggio 2015 alle 9:59

    Ciao, la mia “street” è una provinciale molto lunga ed alternata da palazzi di otto piani ad incroci e giardini, per cui la densità di abitaizoni è molto variabile. Secondo voi è meglio creare una social street includendo solo le persone nel raggio di 500mt da casa mia oppure lasciarla aperta a tutta la provinciale? Come è possibile includere solo quelli della via ? Grazie 1000 a tutti.

  50. 4 luglio 2015 alle 16:23

    Salve,
    ieri, 3 luglio 2015, ho creato il Gruppo di via Tesio e Pinerolo a Milano.
    Perché due vie? Perché sono parallele tra di loro e molte abitazioni affacciano su ambedue.
    Ho seguito le linee guida e sono arrivata al volantino …
    Piccolo problema sono da sola e i pubblici esercizi sono due, attigui : bar e pizzeria.
    I miei pochi conoscenti in zona non usano Fb. Io sono una mosca bianca e neanche tanto brava.
    La gente anche se da decenni abita qui si conosce molto poco, siamo di fronte allo stadio di San Siro.
    Siamo però accomunati da un grosso ideale: il verde pubblico.
    una bella fetta ci verrà sottratta ben presto da un enorme parcheggio per i tifosi delle partite.
    Sarà arduo reclutare aderenti al gruppo, ma ci proverò.
    Spero mi darete consigli e vi ringrazio per questo
    Maria Gloria Stella

  51. carlo biancardi
    4 settembre 2015 alle 17:45

    Salve, mi sono trasferito da poco in un grosso palazzo in Corso Buenos Aires, angolo Lazzaro Palazzi a Milano. Nel palazzo abitano una trentina di famiglie. Mi chiedevo se fosse meglio iniziare con una minisocialstreet del palazzo e poi crescere fino a social street “Lazzaro Palazzi”, oppure iniziare subito con la social street dell’intera via.

Leave reply

Back to Top